I migliori sport di squadra per le persone con disabilità

Sport di squadra adattati: quando si fa insieme è più divertente e favorisce l’inclusione

Per esperienza personale, posso affermare senza alcun dubbio che praticare sport aiuta a vivere meglio: un fisico più sano tiene lontani disturbi e malattie, ci fa sentire più forti e attivi. Il beneficio più grande che ci regala lo sport, però, sta tutto nella nostra mente: l’attività fisica ha un potere straordinario sul nostro umore e nell’eliminazione dello stress, a  breve e a lungo termine. Ecco perché non posso fare a meno di fare sport.

Quale sport scegliere?

Assodato che sono uno sportivo e che pratico attività fisica più giorni alla settimana, spesso confesso di trovarmi in difficoltà perché sono un tipo un po’ irrequieto e mi annoio facilmente. Forse è per questo che ho scoperto decine di sport adattivi che fino a poco tempo fa neppure conoscevo. E allo stesso modo altrettante associazione e federazioni che si occupano di sport per disabili. Esistono decine di sport adattati e neanche lo sapevo!

Gli sport adattati

Soltanto in Italia esistono decine e decine di sport adattati che migliaia di disabili praticano per divertimento, come terapia o anche a livello agonistico, fino ad arrivare perfino ai Giochi Paraolimpici.

I miei preferiti sono sicuramente i giochi di squadra, infatti voglio fare una panoramica di quelli che fino a oggi ho avuto la fortuna di provare.

Basket in carrozzina

Forse lo sport più praticato da portatori di disabilità, non differisce molto dalla pallacanestro tradizionale, se non per alcune semplici regole che adattano l’uso della carrozzina al gioco. Per il resto, stesso campo, stesso numero di giocatori, stessi punteggi. Proprio per la sua grande popolarità, esistono molte competizioni e tornei, amatoriale e pure agonistici.

Paraciclismo che passione!

Forse è merito di Alex Zanardi, ma le biciclette manuali sono una delle mie grandi passioni. Ne esistono di due tipi, quelle da collegare alla carrozzina, e le handbike vere e proprie. Uscire in gruppo o anche soltanto in due per un bel giro in bici, magari in una bella giornata di sole, è qualcosa di fantastico. Consiglio le piste ciclabili e gli spazi appositi; occhio alla strada!

Pallavolo da seduti

Campo più piccolo e rete più bassa: d’altra parte si gioca da seduti. Per il resto, le regole sono le stesse del volley tradizionale. Anzi, ce n’è una fatta apposta per noi disabili: quando si colpisce la palla, almeno una natica deve restare a contatto con il campo di gioco. È molto divertente, sono sicuro che una partita di pallavolo da seduti coinvolgerebbe anche chi non ha alcuna disabilità.

Rugby in carrozzina

Non ho mai capito bene le regole di questo sport, ma fa davvero effetto vedere le carrozzine che si schiantano tra loro, e a volte si ribaltano pure! Ci vuole coraggio, insomma, e non so se il mio è sufficiente. Quindi vi rimando al sito della Federazione.

Gli sport di squadra per disabili vanno oltre al divertimento e alla forma fisica, significano inclusione. Ecco la grande vittoria dello sport.